LE IENE VIGLIACCHE E DOPPIOPESISTE

due momenti della trasmissione delle Iene con il padre rapitore e la madre di Martina rapita

     L’altra sera mentre stavo “zippando” sulla TV di casa, ho incontrato per caso Le Iene che stavano intervistando la signora Marzia Tolomeo, a cui ha fatto seguito l’intervista al rapitore Abdeljelil   che tutti ricorderete come la mamma a cui l’ex compagno tunisino ha rapito Martina, la bimba di 2 anni e l’ha portata con un inganno in Tunisia, nonostante il tribunale di Milano avesse specificato chiaramente nella prima sentenza, che la bambina veniva affidata alla madre e il padre conservava solo, in forma prossivoria, il diritto di visita.

Sentenza confermata in via definitiva per quanto attiene all’affido alla madre con l’aggiunta dell’aver tolto la patria potestà al padre, proprio in conseguenza all’ atto predatorio del rapimento di una bimba italiana di poco più di 2 anni sul territorio italiano.

Mentre la signora Tolomeo su invito delle Iene parlava del proprio dolore di madre e di ciò che era successo dopo il rapimento, quando le Iene hanno deciso di andare a trovare il signor Hassen Abdeljelil in Tunisia e hanno constatato con l’interprete che aveva accompagnato la signora Marzia la prima volta, che l’Abdeljelil era violento e pericoloso, tant’è che lo aveva fatto picchiare selvaggiamente da un branco di suoi amici, che sequestravano anche il nonno di Martina che stava accompagnando la figlia Marzia a trovare la bimba, in conseguenza alla sentenza provvisoria del tribunale tunisino, che permetteva alla madre il diritto di visita.

Madre e nonno venivano chiusi in macchina e la madre della bimba veniva minacciata  con un coltello alla gola, impedendo loro di realizzare almeno questa piccola parte di diritto, diritto sottratto alla bimba negandole di fatto la visita della madre e del nonno.

 

Pages: 1 2 3 4

Bookmark and Share

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *